Porto di Brindisi

Il porto, “porta italiana d’oriente nel Mediterraneo”, si compone di tre bacini: porto “interno”, con disponibilità di 11 banchine per complessivi 1.925 metri lineari destinati in prevalenza al traffico traghetti e fondali compresi tra 7 e 9 metri; porto “medio”, con banchine per 1.170 metri, fondali sino a 14 metri, piazzali di 300.000 mq circa, destinato prevalentemente alle attività commerciali e di traffico passeggeri; porto “esterno”, con una superficie di 3.000.000 mq di specchio acqueo, presenta una vocazione principalmente industriale, con movimentazione di rinfuse solide, liquide e gassose destinate al locale polo industriale. Il porto è dotato di un terminal passeggeri nel porto interno ed di un altro a Costa Morena. Lo scalo, per le varie tipologie di traffici, movimenta annualmente più di 10 milioni di tonnellate di merci, in prevalenza rinfuse, e circa 500.000 passeggeri. L’Autorità Portuale ha in corso di realizzazione e programmate opere infrastrutturali e strutturali atte a potenziare le capacità ricettive per diverse componenti di traffici (Ro-Ro merci e passeggeri, crocieristi, merci varie). La più imponente opera infrastrutturale, in fase di ultimazione, è la nuova banchina di Costa morena est, che potrà godere di 280.000 mq di piazzale e 800 metri di banchine da ormeggio, con fondali che saranno scavati a – 14 metri.